SPECIALE PRIMAVERA: tutto sulla prevenzione antiparassitaria

SPECIALE PRIMAVERA: tutto sulla prevenzione antiparassitaria

SPECIALE PRIMAVERA: tutto sulla prevenzione antiparassitaria

La Primavera è iniziata e, con lei, quel periodo dell’anno in cui più di altri ci ritroviamo a dover contrastare quei parassiti che minacciano di compromettere la salute dei nostri amici a 4 zampe.

Tuttavia, per una maggiore sicurezza, è consigliabile utilizzare gli antiparassitari tutto l’anno, magari scegliendo prodotti naturali durante l’inverno e preferendo quelli chimici durante il periodo più caldo, in cui il rischio di infestazione è maggiore.

QUALI SONO I PARASSITI PIÙ COMUNI? 

PULCI 
Parassita presente tutto l’anno, oltre a causare una dermatite allergica in soggetti sensibili in seguito al suo morso, la pulce può essere vettore di vermi e batteri. 
Per combatterla si possono utilizzare prodotti come collari, spray o fiale spot on da mettere sul pelo dell’animale, o loro varianti naturali a base di olio di Neem. 

ZECCHE 
Sono grossi acari che salgono sull’animale per nutrirsi di sangue. Il rischio di infestazione è maggiore in primavera e autunno, ma in certe condizioni di umidità può verificarsi anche in estate e per tutto l’anno. 
Le zecche possono causare danni diretti (anemia, infezioni nel punto di inoculo, neuro tossicità) e danni indiretti (trasmissione di agenti patogeni quali virus, batteri, ecc). 

ZANZARE 
Possono trasmettere le larve di filaria che, localizzandosi nelle arterie polmonari, causano insufficienza cardiaca e respiratoria. 
Per prevenire questa grave malattia è di fondamentale importanza associare all’utilizzo di insettorepellenti topici (fiale spot on e/o collari) una profilassi orale a cadenza mensile con prodotti a base di ivermectina/milbemicina. 

FLEBOTOMI 
Sono i vettori di una grave malattia protozoaria del cane, la Leishmaniosi. La profilassi può essere effettuata attraverso l’uso combinato di insettorepellenti, spot on o a collare e spray, usati per tutto il periodo primavera-estate. Esiste anche la possibilità di aumentare le difese dell’organismo contro questa brutta malattia con un vaccino o con una profilassi orale. 

QUESTI I CONSIGLI PER UNA CORRETTA PREVENZIONE ANTIPARASSITARIA: 

· Utilizza tutto l’anno antiparassitari contro pulci e zecche, topici o orali 

· Se programmi una gita in zone a rischio, applica l’antiparassitario qualche giorno prima della partenza in modo da garantirne la massima efficacia 

· Durante il periodo caldo dell’anno utilizza antiparassitari che abbiano un’azione anche insettorepellente (fiale spot on o collari) 

· Applica la fiala spot on sulla pelle qualche giorno prima o qualche giorno dopo il bagnetto per non comprometterne l’efficacia 

· In vacanza al mare spruzza ogni pomeriggio spray insettorepellenti naturali e aumenta la frequenza degli antiparassitari spot on 

· In casa puoi utilizzare degli insettorepellenti ambientali 

· In montagna o in campagna non sdraiarti direttamente sul prato ma sempre su un lenzuolo o un plaid per limitare il contatto con eventuali zecche 

· Chiedi al tuo veterinario per consigli più precisi che tengano conto delle esigenze specifiche del tuo animale domestico, in base all’età e al suo stato clinico.